richiesta sussidi

Elenco ammessi corso: Insegnare a progettare il proprio apprendimento con il coding e il creative computing

In allegato elenco ammessi per il corso: Insegnare a progettare il proprio apprendimento con il coding e il creative computing.

Si ricorda che le date del corso sono:

  • 7/12/2016
  • 14/12/2016
  • 16/12/2016
  • 19/12/2016

L’orario di svolgimento delle lezioni sarà dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Il corso si svolgerà nel laboratorio della sede Arduino dell’IIS “Gobetti Marchesini Casale Arduino”, in via Figlie dei Militari, 25 – Torino.

Per maggiori informazioni si rimanda alla news di presentazione del corso.

ELENCO AMMESSI ]

Posti liberi per l’iniziativa nell’ambito del seminario: “Cyberbullismo in adolescenza: dialogo con gli insegnanti, i genitori e gli studenti”

Vi segnaliamo  la presenza di posti liberi per l’iniziativa nell’ambito del seminario:

Cyberbullismo in adolescenza: dialogo con gli insegnanti, i genitori e gli studenti”

Per iscrizioni contattare la mail: ctstorino@gmca.gov.it

Attività proposta:

Incontro laboratoriale I-JUNGLE (la sfida cooperativa nella giungla dell’informatica e di Internet) Genitori e figli condotto dagli educatori della Cooperativa Mirafiori tra una delle seguenti date:

  • 10/01/2017
  • 13/01/2017
  • 17/01/2017

Presentazione:

I JUNGLE ( I-GIUNGLA) la sfida cooperativa nella giungla dell’informatica e d’internet 

I-jungle V3 nato da un primo gruppo di lavoro di animatori del dipartimento d’Ille-et-Vilaine, intitolato i-jungle nel 2008 e nel 2009, il gruppo “supporti ludico-educativi” costituito nel giugno 2011, funziona sulla base della proposizione di strumenti di animazione ludici nell’ambito delle TIC ( tecnologie di informazione e di comunicazione).

I-jungle è un gioco di società cooperativo che si basa sul principio di “domanda-risposta”. Questo strumento, creato nel 2009 nel contesto orci 35, è stato poi utilizzato dagli animatori educativi in differenti situazioni di pubblico incontrato.

Questa ultima versione nata nell’ottobre 2015 è la terza del nome, ed è destinata a essere diffusa e utilizzata tanto nella sfera familiare che professionale.

VIVERE UNA ATTIVITÀ SENZA COMPUTER : UNA SCELTA PEDAGOGICA 

Questo strumento pedagogico fa la scelta di proporre un supporto che esca dal campo abituale delle pratiche numeriche:

  • per rompere puntualmente con l’uso individuale del computer; .
  • per utilizzare le situazioni di animazione di gruppi a beneficio dello scambio e della condivisione di conoscenze

OBIETTIVI OPERATIVI DELL’ ATTIVITA’ 

  • Permettere ai partecipanti di vivere un’attività ludica scoprendo un modo di giocare originale basato sull’accordo e sulla cooperazione ( scambio di saperi)
  • apportare, confermare le conoscenze .
  • permettere a tutti di cooperare creando situazioni di accordo e di scambio .
  • far scoprire una attività originale orientata all’ambito del “vivere insieme”
  • sdrammatizzare le situazioni a rischio favorendo gli scambi

- tra adolescenti

- interprofessionali ( animatori/insegnanti/operatori sociali…)

- intergenerazionali ( adolescenti/genitori…)

PRINCIPIO DEL GIOCO 

L’originalità del gioco risiede nella sua natura cooperativa: i giocatori sono effettivamente portati a cooperare per raggiungere un obiettivo comune. Questa collaborazione tra i partecipanti permetterà degli scambi su esperienze e conoscenze dei giocatori. Il gioco è costituito da un piano da gioco, da una “ ruota dado” e da carte da gioco, come un gioco di società tradizionale. Le carte contengono domande di più livelli o enigmi in riferimento al campo dei numeri e d’Internet. 58 carte trattano in modo più specifico questioni di Prevezione ( legislazione , buon uso…).

UNITA’ FORMATIVA Gli strumenti compensativi – Mappe e dintorni: orientiamoci nelle risorse per l’inclusione

L’UTS-NES organizza la suddetta unità formativa relativa all’area “INCLUSIONE E DISABILITA’”, articolandola in attività in presenza, ricerca in classe, lavoro collaborativo o in rete, studio e documentazione (Nota MIUR n.2915 del 15-9-2016)

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento, sono fenomeni emergenti di grande impatto sociale che, se non affrontati adeguatamente, provocano spesso conseguenze sul piano psicologico, sociale e lavorativo. La Legge 170/2010 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico, richiede agli attori che orbitano intorno al pianeta scuola, di attivare interventi tempestivi idonei a individuare i casi di DSA e di praticare una didattica inclusiva per tutti i soggetti in apprendimento. L’approccio teorico nasce dalla consapevolezza che sempre di più è necessario assumere mentalità da ricercatori di metodi, a cominciare dalla propria disciplina: la necessaria ricerca di una didattica estremamente meditata nella sua fase progettuale. In particolare la didattica multimediale e gli strumenti compensativi necessari per aiutare gli alunni con D.S.A. si rivelano utili a tutti gli allievi, perché rendono più efficace la pratica didattica, più consapevole il metodo di studio, più duraturi e profondi gli apprendimenti.

L’Unità Formativa in oggetto ha come OBIETTIVI:

  • Permettere una didattica inclusiva
  • Presentare gli strumenti compensativi che facilitano l’autonomia nello studio;
  • Presentare gli strumenti compensativi che rendono accessibili i testi scritti;
  • Analizzare le potenzialità di strumenti che consentono una migliore organizzazione dei contenuti di studio
  • Costruire e utilizzare le mappe in modo efficace
  • Conoscere le principali strategie di studio con strumenti compensativi
  • Lingue straniere: come compensare – quando dispensare; come valutare gli alunni con DSA

Calendario: l’Unità formativa avrà la durata di 9 ore (certificate), articolate in due incontri in presenza da 3 ore e 3 ore di ricerca e documentazione individuale

  • Giovedì 15 dicembre 2016 dalle ore 15.00 alle ore 18.00
  • Giovedì 12 gennaio 2017 dalle ore 15.00 alle ore 18.00
  • 3 ore: Attività individuale: elaborazione di una mappa concettuale con software free

Destinatari: docenti delle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado;
docenti delle Agenzie Formative che fanno parte della Rete

Relatrici: Dott.sse Enrica Bianchi, Barbara Urdanch, formatrici dell’Associazione Italiana Dislessia; Prof.ssa Antonietta Centolanze, Referente Rete per l’Inclusione

Luogo: aula magna Liceo Gioberti – Via S. Ottavio, 9 – Torino

Iscrizioni: entro il giorno 9/12/2016, online, al seguente

LINK

L’elenco degli ammessi sarà pubblicato su questo sito il 12/12/2016

Saranno ammessi 120 iscritti in base alla presenza di almeno un docente per scuola.

Si darà priorità ai referenti DSA delle scuole della Rete per l’Inclusione della Città di Torino.

Se impossibilitati a partecipare per cortesia comunicarlo appena possibile a utsnes@gmca.gov.it

Si prega di dare ampia diffusione all’iniziativa.

E’ gradita occasione per porgere i più cordiali saluti

Il Responsabile dell’UTS-Nes e Rete per l’Inclusione
Prof. ssa Maria De Pietro
firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi dell’art. 3, co. 2 L.39/1993

Cyberbullismo in adolescenza: tutto quello che i genitori dovrebbero sapere, 29/11/2016 dalle 17.00 alle 19.00

 

 

29/11/2016 dalle 17.00 alle 19.00 con referenti del Nucleo di Prossimità della Polizia Municipale della Città di Torino presso IPSSAR “G. Colombatto” Via Gorizia, 7 Torino

 

I percoli di Internetcolombatto_gen-ins_2016

 

Elenco ammessi corso: Social learning con Edmodo

In allegato elenco ammessi per il corso: Social learning con Edmodo.

Si ricorda che le date del corso sono:

  • 28/11/2016
  • 30/11/2016
  • 05/12/2016
  • 13/12/2016

L’orario di svolgimento delle lezioni sarà dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Il corso si svolgerà nel laboratorio della sede Arduino dell’IIS “Gobetti Marchesini Casale Arduino”, in via Figlie dei Militari, 25 – Torino.

Per maggiori informazioni si rimanda alla news di presentazione del corso.

[ ELENCO AMMESSI ]

In evidenza

corso neo immessi in ruolo

registrazione corsi

questionari gradimento corsi

materiale per i docenti

consulenza dsa bes

disabilità sensoriali e motorie

scuole polo della provincia